Credito d’Imposta per Investimenti in Ricerca e Sviluppo

Ti aiutiamo a finanziare le tue idee innovative

I Governi di tutto il mondo hanno avviato programmi per contribuire al finanziamento di progetti innovativi o ricerca e sviluppo. Questi incentivi hanno dimostrato di poter contribuire a stimolare l’economia, la creazione di posti di lavoro e lo sviluppo di nuove competenze.

Grazie alla competenza dei nostri consulenti ti supportiamo per garantire la corretta individuazione di tutte le attività e spese ammissibili. Comprendiamo le esigenze del tuo business e siamo in grado di gestire la complessità della legislazione in materia di R&S. Ti offriamo un’assistenza specialistica in tutte le fasi che portano all’ottenimento del beneficio, in modo che le tue richieste siano ottimizzate.

Ricerca e sviluppo non è solo la creazione e la sperimentazione di nuove formule ma, per definizione di legge, anche il miglioramento dei prodotti esistenti e di qualunque tipo di processo, non solo di quelli di produzione.

In Italia?

In Italia, la Legge di stabilità del 2015 (legge 190/2014) ha istituito un credito d’imposta a favore di tutte le imprese localizzate sul territorio nazionale – di qualunque dimensione e settore merceologico – che investono in attività di ricerca e sviluppo.

La misura automatica, inizialmente prevista per 5 anni, è stata prorogata di un ulteriore anno dalla Legge di bilancio 2017 (232/2016), che ha potenziato il beneficio prevedendo, a partire dal periodo di imposta successivo a quello in corso al 31/12/2016:

  • Aliquota unica pari al 50% per tutte le tipologie di spese ammissibili
  • Ammissibilità delle spese relative a tutto il personale impiegato in attività R&S
  • Incremento a 20 milioni di € (dagli originari 5 milioni) dell’importo massimo annuale del credito spettante a ciascun beneficiario
  • Ammissibilità della ricerca commissionata dall’estero

Qualche esempio

Importo Minimo da investire € 30.000,00 importo Massimo dell’agevolazione 10.000.000 €

Esempi di impiego del credito d’Imposta in R&S in un’azienda agricola:

  1. la sperimentazione di un nuovo processo di coltivazione;
  2. lo sviluppo di progetti riguardanti l’allevamento, a fronte del miglioramento delle condizioni degli animali o della loro fertilità/salute;
  3. La ricerca finalizzata ad una nuova varietà vegetale.

l beneficio è cumulabile con:

  • Superammortamento e Iperammortamento
  • Nuova Sabatini
  • Patent Box
  • Incentivi agli investimenti in Start up e PMI innovative
  • Fondo Centrale di Garanzia

Punti principali

  • La Ricerca Fondamentale

     

    Lavori sperimentali o teorici svolti, aventi quale principale finalità l’acquisizione i nuove conoscenze sui fondamenti di fenomeni e di fatti osservabili, senza che siano previste applicazioni o usi commerciali diretti;

  • La Ricerca Industriale

    Ricerca pianificata o indagini critiche miranti ad acquisire nuove conoscenze, da utilizzare per mettere a punto nuovi prodotti, processi o servizi o permettere un miglioramento dei prodotti, processi o servizi esistenti;

    Creazione di componenti di sistemi complessi necessaria per la ricerca industriale, in particolare per la validazione di tecnologie generiche, ad esclusione dei prototipi.

     

    La Ricerca Industriale

  • Sviluppo Sperimentale

     

    Acquisizione, combinazione, strutturazione e utilizzo delle conoscenze e capacità esistenti di natura scientifica, tecnologica, commerciale allo scopo di produrre piani, progetti o disegni per prodotti, processi o servizi nuovi, modificati o migliorati;

    Altre attività destinate alla definizione concettuale, alla pianificazione e alla documentazione concernenti nuovi prodotti, processi e servizi; tali attività possono comprendere l’elaborazione di progetti, disegni, piani e altra documentazione, inclusi gli studi di fattibilità, purché non siano destinati a uso commerciale (devono cioè servire per processi interni all’azienda);

    Realizzazione di prototipi utilizzabili per scopi commerciali e di progetti pilota destinati a esperimenti tecnologici e/o commerciali, quando il prototipo è necessariamente il prodotto commerciale finale e il suo costo di fabbricazione è troppo elevato per poterlo usare soltanto a fini di dimostrazione e di convalida;

    Produzione e collaudo di prodotti, processi e servizi, a condizione che non siano impiegati o trasformati in vista di applicazioni industriali o per finalità commerciali.

  • Agevolazioni

    50% Personale dipendente titolare di un rapporto di lavoro subordinato, anche a tempo determinato, direttamente impiegato nelle attività di ricerca e sviluppo;
    25% Personale titolare di un rapporto di lavoro autonomo o comunque diverso dal lavoro subordinato direttamente impiegato nelle attività di ricerca e sviluppo;
    25% Quote di ammortamento delle spese di acquisizione o utilizzazione di strumenti e attrezzature di laboratorio;
    50% Contratti stipulati con università, enti di ricerca, Start-up Innovative, PMI innovative;
    25% Contratti stipulati con imprese diverse da quelle sopra elencate;
    25% Competenze tecniche e privative industriali relative ad un’invenzione industriale o biotecnologica, a una topografia di prodotto a semiconduttori o a una nuova varietà vegetale, anche acquisite da fonti esterne.
    50% Materiali, forniture e altri prodotti analoghi direttamente impiegati nelle attività di ricerca e sviluppo anche per la realizzazione di prototipi o impianti pilota relativi alle fasi della ricerca industriale e dello sviluppo sperimentale di cui alle lettere b) e c) del comma 4.

     

    Agevolazioni

Altre domande sul Credito d’Imposta? Sentiti libero di scriverci una mail!

Il nostro Staff è a tua completa disposizione per rispondere in maniera esaustiva a tutte le tue domande.